Neymar, la rincorsa al record di Pelè si è inceppata?

Neymar, la rincorsa al record di Pelè si è inceppata?

Il fuoriclasse del Brasile non va a segno con la sua Nazionale da tre giornate

Il Brasile è già qualificato al Mondiale di Russia oramai da diversi mesi dopo la vittoria casalinga sul Paraguay per 3-0, partita risalente a quattro giornate fa. Un girone sud americano dominato dai brasiliani, condotti al Mondiale dal nuovo tecnico Tite e dall’asso del PSG, Neymar. Il fuoriclasse brasiliano ha realizzato un bottino considerevole di gol con la sua nazionale: 52 reti in 80 presenze, solo tre in meno del terzo miglior marcatore della storia in nazionale, Romario.

Nelle ultime gare, i compagni hanno fatto di tutto per permettere a Neymar di superare Romario o raggiungerlo a quota 55 reti, ma nulla è valso. O’ Ney non è andato a segno contro Ecuador, Colombia e Bolivia, facendo scendere la sua media gol in nazionale a 0,68 gol a partita. Neymar è ancora molto giovane avendo solamente 25 anni e può ancora raggiungere – e superare – il “re dei re” del calcio, un nome che solo a pronunciarlo incute timore: Pelè.

O’Rey contro O’Ney

Pelè ha siglato 77 reti in 92 presenze con il Brasile, con la media invidiabile di 0,85 gol a partita. Questo record non è sempre ben riconosciuto dallo stesso Pelè, il quale afferma spesso nelle varie conferenze stampa, di aver fatto molti più gol con il Brasile di quanti la FIFA gliene riconosca, ma chi gestisce il calcio mondiale è la FIFA e solo il massimo organo internazionale calcistico può stabilire record individuali inconfutabili.

Al momento, l’obiettivo più fattibile per Neymar è quello di superare Romario e posizionarsi al terzo posto in graduatoria, alle spalle di Ronaldo (fermatosi a quota 62 reti) e appunto Pelè. O’Rey sta tremando ma è anche vero che O’Ney dovrà svegliarsi per non perdere tale occasione. Le ultime squadre affrontate – eccezion fatta della Colombia – non erano poi così insidiose e un treno di potenziali gol è purtroppo andato perso per il talento di Mogi Das Cruzes, questa notte impegnato contro i campioni del Sud America del Cile.

L’avversario non è dei più agevoli per Neymar e compagni, ma con la qualificazione in tasca, l’obiettivo di portare O’Ney sul podio dei capocannonieri brasiliani è più pensabile da parte dei propri compagni di squadra, anche se c’è da difendere l’imbattibilità nel gruppo sud americano. Problemi di poco conto per il Brasile, ma Neymar non la penserà alla stessa maniera.

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Nazionale, Napoli, Mertens e rinnovo di Ghoulam: si discute a Radio Crc
Next Inter, senti Ramires: "Mi piacerebbe giocare in Italia"

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply