Mondiali 2018, Italia Svezia 0-0: cronaca e tabellino

Mondiali 2018, Italia Svezia 0-0: cronaca e tabellino

Finisce 0-0 a San Siro. Clamorosa eliminazione dell’Italia che non mancava all’appuntamento con il Mondiale dal 1958

A San Siro si gioca Italia-Svezia, match valido per la gara di ritorno dei playoff di qualificazione ai Mondiali 2018 in Russia. La Nazionale di Gian Piero Ventura è obbligata a ribaltare il risultato dell’andata, vinta dagli svedesi per 1-0 grazie al gol di Johansson.

L’Italia non manca al Mondiale dal 1958. Solamente in due occasioni gli italiani sono mancati all’appuntamento: nel 1930 e, appunto, nel 1958.

Stasera saranno in settantamila i tifosi che affolleranno San Siro per spingere la squadra di Ventura a rimontare il risultato iniziale. Ultima chiamata per l’Italia.

Il tabellino

Italia – Svezia  0 – 0

Marcatori:

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva (76′ Bernardeschi), Florenzi, Jorginho, Parolo, Darmian (63′ El Shaarawy); Gabbiadini (63′ Belotti), Immobile. All. Gian Piero Ventura

A disposizione: Donnarumma, Perin; Astori, Rugani, Zappacosta; De Rossi, Gagliardini; Bernardeschi, El Shaarawy, Insigne, Belotti, Eder.

Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson (72′ Rhoden), Johansson (19′ Svensson), S. Larsson, Forsberg; Berg, Toivonen (54′ Thelin). All. Jan Andersson

A disposizione: Johnsson, Nordfeldt; Krafth, Olsson, Helander; Svensson, Jansson, Rhoden; Guidetti, Thelin, Sema.

Arbitro: Antonio Mateu Lahoz (ESP)

Guardalinee: Pau Cebrian Devis (ESP) e Roberto del Palomar (ESP)

Quarto uomo: Jesus Gil Manzano (ESP)

Stadio: Giuseppe Meazza (San Siro) di Milano

Ammoniti: Chiellini (I), Johansson (S), Barzagli (I), Forsberg (S), Bernardeschi (I), Immobile (I), Lustig (S); Thelin (S)

La cronaca

Scenario pazzesco a San Siro dove va in scena Italia-Svezia, gara di ritorno dei playoff di qualificazione ai Mondiali 2018 in Russia. In settantamila sono accorsi a Milano per supportare un’ Italia apparsa confusa e priva di idee nel match di andata a Stoccolma. Si riparte dall’1-0 di andata, realizzato da Johansson con deviazione di De Rossi. L’ Italia si gioca il tutto per tutto.

Partita molto tattica quella dei primi 45 minuti di gara. Molta aggressività nei minuti iniziali, gli Azzurri provano a spingersi in avanti fin da subito. Ci prova dapprima Alessandro Florenzi al 6′ con un tiro al volo che termina larghissimo sulla sinistra.

La Nazionale fatica perché gli scandinavi sono ben disposti in campo e pressano alti. Al 9′ c’è il primo episodio dubbio della partita, seguito successivamente da altri due: Parolo viene messo a terra in area da Johansson, ma l’arbitro si limita solamente a regalare un cartellino giallo allo svedese senza concedere un rigore che era abbastanza netto.

L’Italia rischia, e lo fa tantissimo all’11’ con un retropassaggio pericolosissimo di Jorginho  su cui riesce ad arrivare prontamente Buffon. Al 14′ rigore negato anche per la Svezia: tocco di mano in area, ma l’arbitro dice che è tutto regolare e non concede un rigore clamoroso agli ospiti. La prima vera occasione per l’Italia arriva al 16′: sulla verticalizzazione di Jorginho per Immobile, quest’ultimo riceve e calcia col destro sull’esterno della rete.

Prima sostituzione forzata della gara per la Svezia. Johansson è costretto ad uscire in barella, dopo una torsione innaturale che gli ha procurato problemi al ginocchio. Svensson al suo posto. E’ complicata per gli Azzurri che non si perdono d’animo e ci provano al 27′ con il tiro di Antonio Candreva che esce di un soffio sulla traversa. Occasionissima al 40′ con Immobile che raccoglie un ottimo passaggio da Jorginho, salta Olsen, ma il suo tiro viene intercettato da Granqvist che salva sulla linea. Allo scadere del primo tempo è Florenzi a divorarsi il gol del vantaggio. Dopo aver saltato un difensore, si invola in area e tira basso verso il palo alla sinistra, ma Olsen riesce a respingere con una parata sensazionale.

Il secondo tempo

L’Italia comincia subito forte nella seconda frazione di gara, ma rischia al 47′ con un presunto fallo di mano in area di Darmian. L’arbitro concede solamente un calcio di punizione, rivelandosi a dir poco pessimo. Quattro rigori negati finora, due per parte. Al 54′ è nuovamente Florenzi ad andare vicinissimo al gol con un tiro al volo che esce di nulla alla sinistra di Olsen. Forze fresche per entrambe le squadre: entrano Thelin per Toivonen nella Svezia e Belotti e El Shaarawy per gli Azzurri.

Al 67′ Florenzi riceve un preciso passaggio appena fuori l’area di rigore, ma il suo successivo tiro viene intercettato dai difensori avversari. Peccato, sarebbe terminato probabilmente alle spalle del portiere. E’ il momento di Bernardeschi al posto di Candreva, Ventura prova a cambiare le carte in gioco. L’Italia sembra comunque aver perso fiducia. Al 34esimo del secondo tempo è ancora 0-0 il risultato. Tensione alle stelle, anche il pubblico appare molto silenzioso in questi ultimi minuti.

I secondi passano, l’Italia prova a sbilanciarsi, rimanendo nella metà campo avversaria. Florenzi mette al centro per Parolo, ma Olsen riesce a respingere il tentativo su colpo di testa del giocatore indirizzato all’angolino basso di sinistra. Assalto finale. All’87’ occasione d’oro per El Shaarawy che indirizza un tiro al colo da distanza ravvicinata, ma trova il portiere avversario pronto e vigile. Anche il minuto dopo vede gli Azzurri in attacco con Marco Parolo che, di testa, salta più in alto di tutto e si divora letteralmente l’1-0.

Cinque minuti di recupero. Presunto fallo di mano che scalda gli animi della partita. Immobile diventa una furia, finisce sul taccuino dell’arbitro insieme a Bernardeschi. Italia stanchissima, ma continua a stringere i denti. Ultima occasione su calcio d’angolo, anche Buffon si butta nella mischia.

Finsce qui! 0-0 a San Siro. Clamorosa eliminazione dell’Italia che non mancava al Mondiale dal 1958.

 

 

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Ventura non parla, Italia vs Svezia 0 - 0- dichiarazioni post gara
Next Italia, Ventura si sarebbe dimesso

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply