Marchetti: “Al Napoli non è riuscita l’impresa”

Marchetti: “Al Napoli non è riuscita l’impresa”

Luca Marchetti: “Un City promosso e pieno di riserve è cliente più morbido del superCity che aveva invece affrontato il Napoli. Ma su questo non si può fare niente, sulla sconfitta con gli ucraini sì

Luca Marchetti dal suo articolo di fondo da TMW, uno stralcio evidenziato da europacalcio.it:

Marchetti:Al Napoli non è riuscita l’impresa. Non sarebbe dipeso solo dagli azzurri, serviva un aiutino o aiutone, visto a posteriori da parte del City. Invece il 2-0 maturato dopo mezz’ora ha fatto il resto. E il Napoli non ha neanche azzannato l’avversario. Per mille motivi, primo su tutti naturalmente il discorso motivazionale. Non si può non pensare a quello che succede di là, visto che da “di là” dipende il passaggio del turno”.

Marchetti: “La sconfitta significa poco, sinceramente

…arrivata all’ultimo con tutto quello che abbiamo detto. Ma il dato su cui Sarri e i suoi devono riflettere, quattro sconfitte nelle ultime quattro trasferte europee Real, Shakhtar, City e Feyenoord. Una questione probabilmente di mentalità, va sottolineato anche un altro dato. Giustamente Sarri aveva sottolineato il suo cammino, solo quattro sconfitte di cui due con il City in questo avvio di stagione. Sono cinque ora, anche se quest’ultima non fa testo.

Marchetti “ Ma in questo girone era evidente che contava lo scontro diretto con lo Shakhtar

..essersi diviso la posta con una vittoria a testa ha spostato tutto al calendario e in questo il Napoli non è stato avvantaggiato. Un City promosso e pieno di riserve è cliente più morbido del superCity che aveva invece affrontato il Napoli. Ma su questo non si può fare niente, sulla sconfitta con gli ucraini sì. Due partite perse, ribadiamo che quella con il Feyenoord non la contiamo neanche, che hanno dato un sapore diverso al bel cammino del Napoli fatto finora, psicologicamente la Juventus ha dimostrato di essere ancora viva e in Champions non si riesce ad andare avanti. Ci sarà da lavorare soprattutto sulle certezze”.

Marchetti: “ E capire il motivo di questa frenata oggettiva

..dal primo novembre giocate sette partite, tre sconfitte, tre  vittorie e un pari. Una piccola-grande beffa però la sconfitta olandese la porta, il Napoli non sarà testa di serie in Europa League. Dalla Champions, le migliori quattro terze saranno testa di serie, le altre quattro no.”

Marchetti: “Rimane comunque un dato a suo modo storico

.. non era mai successo che tutte le italiane rimanessero in Europa. Era successo che ci arrivassero cinque su cinque, ma in un caso la Roma nell’altro la Sampdoria avevano perso il preliminare. Quindi comunque il calcio italiano, seppur perde il Napoli nella coppa più prestigiosa, mantiene comunque il suo patrocinio intatto”.

Marchetti “magari aumenta anche le chanches di vincere l’Europa League

..non è mai successo con l’arrivo del Napoli che sicuramente ha le caratteristiche giuste, anche se ora ci sono oltre a Milan e Lazio anche Atletico Madrid e Borussia Dortmund. A patto di risolvere il piccolo problema a cui ha fatto riferimento Sarri nel post partita, la difficoltà di realizzazione a fronte del volume di gioco espresso”.

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Rotterdarm: Scontro, Sarri e Iannicelli
Next Champions League: Pep Guardiola vs Sarri

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply