Il presidente del Bayern Monaco Karl-Heinz Rummenige vorrebbe modernizzare il fair play finanziario

Il presidente del Bayern Monaco Karl-Heinz Rummenige vorrebbe modernizzare il fair play finanziario

Il gente bavarese ritiene necessario apportare alcune modifiche alla norma voluta da Platini.

L’ex nazionale tedesco e pallone d’oro nel 1980, Karl-Heinz Rummenige, attualmente presidente del consiglio di amministrazione del Bayern Monaco, ha rilasciato un’intervista per la rivista tedesca GQ in cui ha parlato del fair play finanziario . In una Bundesliga che ha deciso di aprire agli investitori stranieri, anche per ridurre parte del suo rigore tradizionale, l’ex attaccante del Bayern elogia l’iniziativa del FPF, ma ne mette in evidenza i limiti.

“La UEFA deve attuare una modernizzazione del fair play finanziario“, spiega. “E’ un buon strumento di controllo finanziario. Dovrebbe però essere usato in maniera più rigorosa. E Mezzi rigorosi intendo: chiunque li viola o inizia a respingerli deve essere punito, lo dico chiaramente. Sfortunatamente, questo non è mai successo. Questa richiesta deve essere accettata dalla UEFA. Non ha mai mostrato il coraggio e la volontà di agire in modo coerente “, anticipa Rummenige, mirando implicitamente al PSG.

Ecco perché ora dovrebbe essere varato il fairplay finanziario 2.0, che non solo definisce chiaramente i divieti, ma anche le sanzioni corrispondenti. La politica dell’UE dovrebbe aiutare il calcio, in modo che il dovere di tutti i club di osservare le regole economiche e la punizione per le loro violazioni politiche e giuridiche sono impermeabili “, conclude l’ex calciatore.

 

Previous Mercato: Rivoluzione PSG, otto giocatori pronti a partire?
Next Mercato: Lo United vuole Matuidi e Umtiti

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.