Frey-Chievo, addio al veleno: “Non potevo neanche partecipare alle cene”

Frey-Chievo, addio al veleno: “Non potevo neanche partecipare alle cene”

Dure parole del terzino francese

Print Friendly, PDF & Email

Frey: “Dopo dieci anni non meritavo questo trattamento”

Appena approdato al Venezia dopo dieci anni al Chievo, l’addio di Nicolas Frey – terzino francese di 33 anni e fratello dell’ex portiere Sebastien – dal club di Campedelli dopo dieci anni non è stato di certo dei migliori.

Parlando al canale ufficiale del Venezia in occasione della conferenza stampa di presentazione agli arancioneroverdi, il giocatore rilascia parole al veleno nei confronti della sua vecchia società: “Dopo tutti questi anni non pensavo di meritare un trattamento simile dal Chievo, non potevo partecipare alle cene, non potevo allenarmi coi miei compagni, sono stato messo fuori rosa e non potevo neanche entrare nello spogliatoio. Negli ultimi mesi ho visto più i magazzinieri che i compagni. Appena ho saputo che c’era la possibilità di venire a Venezia in poche ore ho chiuso la trattativa“.

Poi aggiunge: “Voglio ringraziare mister Inzaghi, mi metto a sua disposizione per dare una mano a raggiungere almeno i play-off. Poi ritrovo Bentivoglio con cui sono stato al Modena e al Chievo, sembra quasi che sia destino ritrovarci ancora“.

Il Venezia, attualmente ottavo nella classifica del campionato di Serie B giocherà domani pomeriggio il match casalingo contro il Bari avanti di tre punti, un vero e proprio scontro diretto.

Previous Chievo, Giaccherini: ''Qui fortemente voluto, grande entusiasmo, voglia e bella città, a Napoli...'' [TESTO+VIDEO]
Next Italia, Fabbricini: "Mancini nuovo ct? Costacurta già è al lavoro''

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply