Europa League, disastro Lazio: Salisburgo in semifinale

Europa League, disastro Lazio: Salisburgo in semifinale

Print Friendly, PDF & Email

Un suicidio senza precedenti, una debacle inspiegabile che lascia senza parole i tifosi biancocelesti. Il Salisburgo ribalta in un quarto d’ora l’esito del doppio confronto con la Lazio, vince 4-1 e conquista le semifinali di Europa League. La Lazio cestina un’occasione d’oro: è fuori!

Cronaca

La Lazio riparte dal suo 11 migliore per gestire la gara austriaca e conquistare le semifinali rispettando i favori del pronostico. Novità Basta, per il resto tutto confermato: panca per Felipe, Luis Alberto ad innescare Immobile e Milinkovic. Un noioso primo tempo vede la Lazio amministrare il punteggio, finisce 0-0. Ad inizio ripresa i capitolini vogliono chiudere il discorso e ipotecare le semifinali: Immobile prima sciupa poi timbra sfruttando un assist al bacio di Alberto e trasformando in grande stile. Delirio nel settore ospiti, Lazio ad un passo dalle semifinali. Sul ribaltamento di fronte arriva il pari di Dabbur, che riaccende un minimo di speranza. La Lazio controlla e sfiora due volte il gol del 2-1, che chiuderebbe definitivamente la pratica. In 5 minuti succede l’incredibile: la Lazio spegne l’interruttore, stacca la spina, e concede un gol dopo l’altro ai padroni di casa. Segnano Haidara, Hee e Lainer: delirio austriaco, apocalisse biancoceleste. Nel finale i capitolini non riescono a trovare il guizzo giusto per approdare ai supplementari: finisce 4-1, Lazio in ginocchio, Inzaghi ghiacciato. 

Il tabellino

SALISBURGO (4-3-1-2): Walke; Lainer, Ramalho, Caleta-Car, Ulmer; Haidara, Schlager, Berisha; Yabo (38’ st  Minamino); Hwang (34’ st Gulbrandsen), Dabbur. A disposizione:  Stankovic, Wolf, Pongracic, Farkas, Mwepu. Allenatore: Rose.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij, Radu; Basta (15’ ST Lukaku), Parolo, Leiva (32’ st Nani), Milinkovic (24’ st Felipe Anderson), Lulic; Luis Alberto, Immobile. A disposizione:  Guerrieri, Caceres, Murgia, Caicedo. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Skomina (Slo).

MARCATORI: 10’ st Immobile (L), 11’ st Dabbur (S), 27’ st Haidara (S), 29’ st Hwang (S), 31’ st Lainer (S)

NOTE: Ammoniti: Ulmer (S), Ramalho (S), Walke (S), Leiva (L), Luiz Felipe (L), Milinkovic (L). Angoli: 9-3 per il Salisburgo. Recupero: pt 0’, st 4’.

Previous Il Bayern Monaco ci riprova: obiettivo triplete
Next Apocalisse Lazio, le parole di Inzaghi