Esclusiva EC – Stefano Beltrame: “Alla Juventus serve solo pazienza. Sul Napoli…”

Esclusiva EC – Stefano Beltrame: “Alla Juventus serve solo pazienza. Sul Napoli…”

Il centrocampista parla ai nostri microfoni

Beltrame parla della sua esperienza all’estero: “Qui in Olanda mi trovo bene sin dall’anno scorso. Con il Go Ahead Eagles puntiamo al ritorno in Eredivisie”

Dopo la crescita nel settore giovanile della Juventus e le esperienze in Serie B con le maglie di Bari, Modena e Pro Vercelli, a cui vanno aggiunti sei mesi in Lega Pro tra le fila del Pordenone, da più di un anno la carriera di Stefano Beltrame, tuttora di proprietà del club di Corso Galileo Ferraris, prosegue in Jupiler League, vale a dire la seconda serie olandese.

L’anno scorso, il centrocampista classe 1993 ha militato nel Den Bosh, dove ha collezionato 29 presenze e 3 gol. Alla fine di giugno, invece, Beltrame è approdato al Go Ahead Eagles, altra squadra di Jupiler League e situata nella città di Deventer, nella parte centrale dell’Olanda. Fino a questo momento, la squadra ha raccolto 2 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte, ma le sensazioni sono positive.

EuropaCalcio.it ha raggiunto in esclusiva il calciatore, affrontando varie tematiche.

Allora Stefano, come procede al Go Ahead Eagles? Quali sono gli obiettivi stagionali e come si vive a Deventer?

Stiamo andando bene, miriamo a vincere il titolo e a tornare in Eredivisie. Qui in Olanda mi trovo bene sin dall’anno scorso. Deventer è una città piccola e tranquilla, mi piace questo stile di vita, ed è anche giusto che sia così“.

In occasione del match di Champions League contro il Napoli, il tecnico del Feyenoord, Giovanni van Bronckhorst, aveva detto che le squadre olandesi stanno vivendo un momento difficile a livello europeo. Sei d’accordo con lui?

L’Olanda è un paese piccolo, per forza di cose si ha meno scelta di giocatori. È vero, le squadre olandesi non stanno passando un bel periodo, ma sono cose che capitano a tutti. L’Olanda è sempre stata una delle Nazionali di calcio più forti“.

Tu sei cresciuto nella Juventus. Quest’estate sono partiti Bonucci e Dani Alves, come ti sembra questa “nuova” squadra di Allegri?

Secondo me i bianconeri sono una squadra fortissima e possono essere tra i top in Europa. Sono sì andati via Bonucci e Dani Alves, ma non dimentichiamo che anche due anni fa partirono in un solo colpo Pirlo, Vidal e Tevez. Nella Juve non è il singolo a fare la differenza, ma l’undici complessivo. Higuaín deve entrare ancora in piena forma, così come Douglas Costa. Serve solo pazienza“.

Per la lotta allo scudetto, chi vedi come principale antagonista dei bianconeri?

Il Napoli. In Italia non ha ancora perso, e anche ieri sera contro il Manchester City ha dimostrato di sapersela giocare“.

Oltre che alla Juve, hai giocato per diverso tempo in Serie B. Come vedi la corsa per la A? Al momento c’è molto equilibrio…

Una squadra nettamente più forte non c’è. Se devo fare un nome, mi piace molto il Pescara di Zeman, ma per ora non c’è una che ha sorpassato le altre“.

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Scomparsa di Massa, Napoli - Inter ed infortunio di Insigne a Marte Sport Live
Next Verona, Valoti: ''Vittoria fondamentale con il Benevento, forza con il Chievo, che derby''

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply