ESCLUSIVA EC – Gerbino Polo: “Felicissimo per la promozione in Allsvenskan, sul play-off tra Svezia e Italia…”

ESCLUSIVA EC – Gerbino Polo: “Felicissimo per la promozione in Allsvenskan, sul play-off tra Svezia e Italia…”

Il centravanti italiano parla ai nostri microfoni

Gerbino Polo, dal 2013 in Svezia, ha appena ottenuto la promozione nella massima serie locale con il Brommapojkarna: “Abbiamo fatto una grande cavalcata lottando duramente. Sulla sfida play-off contro l’Italia, dico che qui gli azzurri sono temuti…”

Dopo le prime stagioni da professionista in Serie C con le maglie di Ravenna, Giulianova e Rimini, dal 2013 la carriera di Luca Gerbino Polo, attaccante classe 1987, prosegue nel Nord Europa, precisamente in Svezia. Nell’aprile di quell’anno infatti è passato al Valsta, mentre successivamente ha militato con AFC United e Akropolis.

Da quasi un anno gioca con i rossoneri del Brommapojkarna, squadra di Stoccolma con cui proprio l’altra sera ha festeggiato la promozione in Allsvenskan, la massima serie locale. Suo peraltro il gol, il terzo nel torneo appena concluso, realizzato all’82’ contro il Dalkurd, che ha sancito il primo posto finale della compagine allenata da Olof Mellberg, ex difensore di Aston Villa e Juventus.

EuropaCalcio.it ha intervistato in esclusiva il centravanti italiano. 

 

Luca, per cominciare, alla luce del grande successo di martedì sera, com’è stata questa stagione al Brommapojkarna?

Abbiamo fatto una bella cavalcata. La squadra ha lottato duramente, e siamo stati sempre tra i primi posti. Aver vinto all’ultima giornata contro la seconda in classifica nello scontro diretto è stato un giusto riconoscimento al nostro lavoro“.

 

Il tuo allenatore è l’ex Juventus Olof Mellberg. Anche in panchina ha la stessa personalità che aveva da giocatore?

È un allenatore molto meticoloso e scrupoloso. Chiede molto, ma quando uno dimostra in campo quello che lui vuole, è molto disponibile. Ha voglia di vincere“.

 

Tu giochi in Svezia dal 2013, perché hai scelto proprio questo Paese?

La mia ragazza è italo-svedese. Eravamo stati in Svezia per tre-quattro estati, e Stoccolma ci era sempre piaciuta. E così ho avuto l’opportunità di venire a giocare qui“.

 

Tornando al tuo periodo in Italia, quale è stato il tuo momento migliore e quale, invece, il peggiore?

Il migliore è stato il primo campionato da professionista con il Ravenna. Ero un ragazzino e avevamo vinto il torneo ottenendo la promozione in Serie B. È stato bellissimo far parte di quel gruppo. Quello più brutto, invece, il fallimento del Ravenna dell’estate 2011. Nonostante la vicenda del calcioscommesse, ci eravamo salvati sul campo al termine della stagione. Il presidente era un certo Sergio Aletti, che peraltro è morto due anni più tardi. Diceva che andava tutto bene, ma dieci giorni dopo a noi giocatori arrivò la lettera di svincolo. Non è stato beĺlo dal lato umano“.

 

Come ti sembra questa Serie A 2017/2018?

Premetto che sono tifoso dell’Inter, per cui spero che i nerazzurri rimangano lassù fino alla fine, anche per rompere l’egemonia della Juventus. Per quanto riguarda la corsa alla salvezza, il Benevento pare non abbia costruito una squadra per la A, e non vedo bene nemmeno SPAL e Verona. Magari a gennaio, con il mercato o con un cambio di risultati, si tirano su, ma ora mi sembrano quelle meno attrezzate“.

 

Per concludere, è inevitabile questa domanda. A novembre c’è la doppia sfida tra Italia e la Nazionale di Jan Andersson per i Mondiali. Come sono visti in Svezia gli azzurri?

Qui sono convinti che l’Italia sia l’avversario peggiore tra quelli che potevano capitare, lo stesso che si pensa in Italia sulla Svezia. Gli azzurri sono temuti perché a livello di giocatori individuali sono molto superiori, inutile fare giri di parole. Però, essendo due partite secche, può succedere di tutto. Per entrambe non sarà facile“.

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous DFB Pokal, 16°di finale: il Bayern passa ai rigori contro il Lipsia!
Next Genova, Sarri e le dichiarazioni post Genoa vs Napoli

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply