Danimarca, Hareide non si aspetta un’Irlanda offensiva a Dublino

Danimarca, Hareide non si aspetta un’Irlanda offensiva a Dublino

 Il ct della Danimarca, Age Hareide, non si aspetta una Repubblica d’Irlanda offensiva nel match di ritorno a Dublino, valido per la qualificazione ai Mondiali 2018

DUBLINO – L’allenatore dell’Irlanda Martin O’Neill aveva già affermato, in conferenza stampa, che la sua squadra sarebbe stata più “espansiva” per la gara di ritorno di martedì 14 novembre a Dublino. Il ct danese Age Hareide, invece, si è detto soddisfatto della sua squadra durante la partita di andata di sabato scorso a Copenhagen.

Costruiremo su quello che abbiamo già fatto a Copenaghen, che è stato molto buono“, ha detto. “Abbiamo fatto molto possesso palla e abbiamo creato occasioni, ma a volte non hai successo. Abbiamo dovuto fare il gioco e ci aspettiamo di fare lo stesso qui“.

Sabato, la stella del Tottenham Christian Eriksen è stata marginale.

Penso che abbiamo bisogno di più da tutti“, continua l’allenatore. “Non è solo di Christian la responsabilità. Sarà il nostro obiettivo principale, quello di ottenere di più da tutti“.

È più facile fermarsi che creare, ed è per questo motivo che gli attaccanti sono così preziosi. Le squadre cercano di bloccarli, è ovvio, ma cercheremo di trovare lo spazio. Loro ti stanno alle costole, non ti lasciano spazio. Sono buoni a questo e ciò fa parte del gioco”.

Dobbiamo prendere il gioco in Irlanda“, ha continuato. “I diversi passaggi e angoli ci rendono più pericolosi. Loro aspettano solo che noi commettiamo un errore. Non ho la pazienza per questo“.

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Anellucci, Il tracollo di Ventura
Next Verso SPAL-Fiorentina, Semplici: "Non dimentico Firenze, ma festeggio sempre le vittorie"

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply