Abete e Baiano a Radio Kiss Kiss sulla Nazionale e sul Napoli

Abete e Baiano a Radio Kiss Kiss sulla Nazionale e sul Napoli

Napoli? Sarebbe bello vedere che vinca lo Scudetto perché è la conferma di una continuità

Abete e Baiano sono intervenuti a a Radio Kiss Kiss Napoli per parlare della Nazionale italiana, in riferimento all’esonero di Ventura ed alle dimissioni di Tavecchio, del Napoli che domenica, al Friuli, incontrerà l’Udinese che in panchina avrà il nuovo allenatore Oddo e di altro.

Questi i loro pareri riportati da EuropaCalcio.it:

Giancarlo Abete, vice presidente dell’Uefa:  “Quando vedi che anche il rapporto con la gente, le emozioni non sono più le stesse allora devi dare una svolta. Prandelli aveva fatto delle competizioni con degli ottimi risultati ma dopo il 2014 abbiamo deciso di cambiare strada. E’ più facile trovare il CT che il presidente, questo perché di grandi allenatori ce ne sono. La qualificazione era facile, il Mondiale era più duro.

Ed era proprio alla qualificazione che serviva un CT con esperienza e più preparato. Il presidente è l’unico soggetto che non ha un’espressione particolare e non è facile come ruolo. Si deve far valere un progetto. Collina? Non mi piace fare nomi in questo momento ma per Collina faccio un’eccezione: è una persona di qualità superiore. Napoli? Sarebbe bello vedere che vinca lo Scudetto perché è la conferma di una continuità. De Laurentiis ha la capacità di gestire, soprattutto in anni difficili, e il risultato del Napoli acquisisce un maggior valore”.

Ciccio Baiano, ex calciatore di Napoli e Fiorentina:  “I giocatori cambiano allenatore e devono dimostrare che la colpa è dell’allenatore precedente: c’è sempre un qualcosa in più quando si cambia allenatore. Quando hai solo un risultato non è mai semplice. Oddo non può fare miracoli in una settimana e credo che l’Udinese non farà una partita chiusa a difesa. I friulani sanno che la partita sulla carta può essere proibitiva, ma se la giocheranno.

Se vai ad analizzare la partita di Under 16, Under 17 nel mondo credo che troverai un numero di osservatori incredibile. Devi avere una grande tempistica, nell’ultimo periodo anche le grandi squadre si sono attrezzate per il settore giovanile non aiutando di fatto squadre come l’Udinese. Lorenzo Insigne si è comportato in modo veramente maturo nei confronti di Ventura e della Nazionale. Aveva dalla sua parte tutta l’Italia e avrebbe potuto dire qualsiasi cosa, ma ha dimostrato di essere maturo ed in campo tra i primi giocatori al mondo”

 

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Lille: un'unità tecnica sostituirà temporaneamente Marcello Bielsa
Next Chievo, Gobbi: ''Castro artista, gara importante con la Spal''

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply